Quarant’anni di servizio

Tutti gli anni, nel mese di gennaio, la nostra attenzione è rivolta a programmare la celebrazione delle feste patronali della nostra amata Istituzione fissata, da tempo, nella settimana prima del 24 gennaio, festa di S. Francesco di Sales, il santo della dolcezza a cui si è ispirato Padre Domenico Leonati per fondare la Congregazione delle Suore di S. Francesco di Sales. Fra i membri del Consiglio Esecutivo, che è l’organo che guida l’equipe educativa nel paese, fu generale lo stupore nel constatare che nel 2013 si compivano i 40 anni di vita del Collegio “Santa Giovanna di Chantal”

Quarant’anni di servizio Tutti gli anni, nel mese di gennaio, la nostra attenzione è rivolta a programmare la celebrazione delle feste patronali della nostra amata Istituzione fissata, da tempo, nella settimana prima del 24 gennaio, festa di S. Francesco di Sales, il santo della dolcezza a cui si è ispirato Padre Domenico Leonati per fondare la Congregazione delle Suore di S. Francesco di Sales. Fra i membri del Consiglio Esecutivo, che è l’organo che guida l’equipe educativa nel paese, fu generale lo stupore nel constatare che nel 2013 si compivano i 40 anni di vita del Collegio “Santa Giovanna di Chantal” che aveva iniziato l’opera educativa nel 1972, nella Parrocchia di San Paolo del Lago (Imbabura). Il comitato centrale dei genitori della nostra Unità Educativa si espresse allora che 40 anni di vita dell’opera educativa avrebbe dovuto essere celebrato all’esterno dell’Istituzione per la gioia di tutti e così si organizzò una fiaccolata che fu fissata per giovedì 24 gennaio alle ore 18.00. Tutti gli studenti della scuola media e superiore, i più piccoli della scuola primaria, con i loro genitori e parenti, percorsero le strade principali della città portando lanterne, cartelloni con “slogan” e foto dei Santi patroni S. Francesco di Sales, Santa Giovanna di Chantal, Padre... bandiera [widgetkit id=316] Quarant’anni di servizio Tutti gli anni, nel mese di gennaio, la nostra attenzione è rivolta a programmare la celebrazione delle feste patronali della nostra amata Istituzione fissata, da tempo, nella settimana prima del 24 gennaio, festa di S. Francesco di Sales, il santo della dolcezza a cui si è ispirato Padre Domenico Leonati per fondare la Congregazione delle Suore di S. Francesco di Sales. Fra i membri del Consiglio Esecutivo, che è l’organo che guida l’equipe educativa nel paese, fu generale lo stupore nel constatare che nel 2013 si compivano i 40 anni di vita del Collegio “Santa Giovanna di Chantal” che aveva iniziato l’opera educativa nel 1972, nella Parrocchia di San Paolo del Lago (Imbabura). Il comitato centrale dei genitori della nostra Unità Educativa si espresse allora che 40 anni di vita dell’opera educativa avrebbe dovuto essere celebrato all’esterno dell’Istituzione per la gioia di tutti e così si organizzò una fiaccolata che fu fissata per giovedì 24 gennaio alle ore 18.00. Tutti gli studenti della scuola media e superiore, i più piccoli della scuola primaria, con i loro genitori e parenti, percorsero le strade principali della città portando lanterne, cartelloni con “slogan” e foto dei Santi patroni S. Francesco di Sales, Santa Giovanna di Chantal, Padre... Domenico Leonati e Beata Liduina. Il corteo era accompagnato da bande musicali. Fu emozionante vedere tanta gente accalcarsi sui marciapiedi applaudendo al passaggio delle religiose, degli insegnanti e degli studenti. Terminato il percorso, i partecipanti, in corteo, si radunarono nella tradizionale “Plaza de Ponchos”; lì, tra musica ed evviva si lanciarono palloni che si elevarono verso il cielo nell’immensità della notte. Venerdì 25, tutti si riunirono nelle prime ore del mattino per partecipare alla S. Messa. Il salone degli incontri, allestito a cappella, si riempì di grande gioia e di fede. Nell’omelia si fece allusione alla vita e all’insegnamento di S. Francesco di Sales e ai 40 anni di cammino del Collegio “Santa Giovanna di Chantal”, sotto la guida sapiente ed affettuosa delle care suore salesie. Le feste anniversarie culminarono con l’Assemblea Solenne, alla quale presenziarono autorità, invitati speciali, genitori e studenti. In questa circostanza si consegnò un riconoscimento per i 25 anni di servizio al dottor Marco Boada, Rettore dell’Istituzione, alla “licenziata” Lola Cisneros de Coba, Vicerettora, e ad Anna Lucia Peredes, docente dell’Unità Educativa. La Comunità delle Suore Salesie offrì poi il pranzo a tutto il personale: amministrativo,docente e di servizio, durante il quale si confermò il clima di famiglia che regna nella Unità Educativa Salesia. Non possiamo fare a meno di elevare la nostra preghiera di ringraziamento al Signore per questi 40 anni di vita del Collegio, diretto in maniera efficiente dalle carissime Suore Salesie che offrirono ed offrono la parte migliore di se stesse per il bene della formazione, attualmente di centinaia di bambini e di giovani. Il loro carisma coinvolge anche noi che abbiamo la gioia di far parte di questa Istituzione; in loro abbiamo un appoggio, la guida di cui abbiamo bisogno nel nostro cammino quotidiano. Sono le Suore il nostro aiuto e conforto nelle nostre difficoltà: sono sempre attente e pronte ad ascoltarci, ad aiutarci, a donarci parole di incoraggiamento. Noi confermiamo l’impegno di continuare offrendo anche i nostri migliori sforzi e chiedendo al Signore di benedire la Congregazione delle Suore di S. Francesco di Sales per il bene di tutti coloro che beneficiano del loro fecondo lavoro nei diversi ambiti: pastorale, educativo, sociale, assistenziale, missionario… nei distinti luoghi del mondo dove loro si trovano compiendo il mandato divino. Questo è il discorso che nell’Assemblea Solenne pronunciò il dottor Germanico Guevara, docente nell’Istituzione e membro del Consiglio Esecutivo. Il 17 novembre 1972, il colonnello dello Stato Maggiore, Vicente Anda Aguirre, in qualità di Ministro dell’Educazione Pubblica, e il sottosegretario Dottor Angel Polibio Chavez, firmavano l’Autorizzazione Ministeriale n° 3576, nel quale si stabiliva la creazione e la conseguente autorizzazione legale per il funzionamento del “Collegio Santa Giovanna di Chantal” nella parrocchia di San Pablo del Lago. Suor Laura Galeazzo Dan, Superiora della Comunità Salesia, fu nominata Rettora della nascente istituzione educativa. Cominciò il suo lavoro con il primo corso, in un secondo tempo si proseguì con il secondo e il terzo del Ciclo Basico, rispettivamente con il provvedimento n° 110 del 15 gennaio 1974. Questo precedente della fondazione giuridica servì di base per conseguire il Provvedimento Ministeriale n° 033246 del 15 dicembre del 1982, lo stesso che permise il trasferimento del Collegio, dalla Parrocchia di San Pablo del Lago, alla città di Otavalo. Non potendo contare su una casa propria, si installò nei locali della Scuola Simon Bolivar. Funzionò nel pomeriggio. La infrastruttura scolastica fu ceduta per richiesta espressa del Direttore Provinciale dell’Educazione dell’Imbabura, e di quella anche di Lic. Galo Almeida. In un secondo tempo si concretizza la disponibilità della proprietà dell’antico collegio Fray Vincente Solano. Sono le basi stabili di quello che è l’Unità Educativa “Santa Giovanna di Chantal”. Ricordiamo con affetto le fondatrici di questa opera, suor Leonina Dal Cortivo e suor Liliana Dal Santo Sola. La condizione dell’Unità si trasformò in realtà il 19 gennaio 2001. Quarant’anni di vita istituzionale, che hanno reso ricche e prolifere le sementi che si gettarono nei primi inizi, oggi hanno fiorito e fruttificato grandemente. Abbiamo camminato di pari passo con i cambiamenti dinamici della società contemporanea, in tutti i campi, nell’apprendistato, nella scienza, nella conoscenza, nella comunicazione, nell’innovazione tecnologica, rivendicando sempre l’impegno di raggiungere i cittadini universali portando i benefici dell’educazione cattolica fino ai grandi gruppi popolari. Principalmente bambini e giovani come fu l’ideale sociale e religioso del patroni della Comunità Salesia, S. Francesco di Sales, Santa Giovanna di Chantal e Padre Domenico Leonati. Si sono affrontati sforzi perseveranti da parte di religiose, dirigenti, docenti, genitori e studenti, che si sono alternati a guidare con capacità l’Istituzione o hanno fatto parte di essa. Abbiamo compiuto con esattezza l’opera educativa. La nostra norma di condotta perseverante, di impegno, punto principale di riferimento, è stata la formazione integrale dell’uomo nella sue dimensioni scientifiche, umaniste, produttive. Mente e spirito uniti, realizzando tutta una gamma di proposte educative, lasciando tutto ciò che era ritenuto dannoso e senza essere semplici spettatori, ma trasformandoci in attori veritieri e protagonisti dei nostri apprendista to. Lungo sarebbe l’elenco dei validi espedienti umani che offrirono il loro aiuto premuroso, generoso a favore dell’impegno dell’Unità Educativa. Il lavoro svolto dall’Unità Educativa “Santa Giovanna di Chantal” costituisce un inventario aperto, inventariare suppone ricuperare la memoria e fare una analisi retrospettiva di ciò che è stato fatto. Ricordare il cammino fatto. Guardare al presente e al futuro. È l’anniversario dell’esistenza di un’opera: una pausa che permette di ricostituirci, cercare idee nuove di ossigenazione e di vitalità. Congratulazioni a tutti coloro che compiono tanti anni di lavoro educativo nell’Istituzione. Felicitazioni calorose alla Comunità Religiosa Salesia, autorità, docenti, studenti, genitori, personale amministrativo e di servizio per la commemorazione di tanti anni di vita istituzionale. È un anno particolarmente speciale, poi, il 2013: è lo spazio temporale di belle coincidenze. Celebreremo: • CINQUANT’ANNI dell’arrivo in Ecuador delle Religiose Salesie concretamente nel canton di Otavalo; • QUARANT’ANNI della fondazione del Collegio; • VENTICINQUE ANNI della prima promozione delle giovani diplomate dell’Istituzione. Finalmente… facendo miei i versi del poeta peruviano Santos Chocano mi esprimerò così: «UNITA’ EDUCATIVA “SANTA GIOVANNA DI CHANTAL” CHE CRESCE INCOMMENSURABILE FINO L’INFINITO, COME CRESCE L’OMBRA, QUANDO IL SOLE TRAMONTA». Prof.ssa Lola Cisneros de Coba Vicerettore della Unità Educativa Santa Giovanna di Chantalbandiera

Alcuni pensieri

San Francesco di Sales

Continuiamo solo a lavorare bene, sapendo che non c’è terreno tanto ingrato che l’amore del coltivatore non possa rendere fecondo.

Papa Francesco

Portiamo nel cuore il sorriso e doniamolo a quanti incontriamo nel nostro cammino.

Santa Giovanna di Chantal

Dio sia la vostra forza, la vostra pace e la vostra consolazione.