I GIOVANI ANGOLANI, INSIEME... PER LA FORMAZIONE

I GIOVANI ANGOLANI, INSIEME... PER LA FORMAZIONE

Ormai è abituale per il gruppo giovanile “Beata Liduina”, realizzare un campo all’inizio di ogni anno di attività. Anche quest’anno siamo stati fedeli. Ci siamo accampati in provincia di Luanda, nel municipio di Viana. Abbiamo chiesto ospitalità ai frati francescani dal 5 al 10 gennaio.

I GIOVANI ANGOLANI, INSIEME... PER LA FORMAZIONE

Ormai è abituale per il gruppo giovanile “Beata Liduina”, realizzare un campo all’inizio di ogni anno di attività. Anche quest’anno siamo stati fedeli. Ci siamo accampati in provincia di Luanda, nel municipio di Viana. Abbiamo chiesto ospitalità ai frati francescani dal 5 al 10 gennaio. Ci siamo impegnati di far in modo che questa esperienza ci aiutasse a crescere nella fede e nella capacità di vivere insieme. Durante questi giorni sono stati proposti alla nostra riflessione vari temi di carattere religioso- spirituale come: “Il significato della croce per il cristiano”e “Il valore e il significato del sacramento della riconciliazione”; temi di carattere morale, sociale come “globalizzazione”, “droga”, “prostituzione”, “fidanzamento cristiano”. È stato bello perchè hanno partecipato al campo i gruppi giovanili di tre diverse parrocchie. Le animatrici erano: suor Cecilia, suor Joana, suor Adelina . Come in ogni altra attività ci sono stati momenti più o meno intensi e buoni. Tra i migliori possiamo mettere la partecipazione alla S. Messa presso le suore francescane, l’esposizione dei temi proposti, l’armonia e la fraternità vissute insieme e i tempi di ricreazione e di riposo. Abbiamo vissuto anche la malattia di due ragazze che ci ha preoccupato, e qualche insubordinazione non poteva mancare nell’ultima notte, considerando che eravamo tutti giovani. La commissione organizzativa ringrazia tutti coloro che hanno dato la possibilità di realizzare questo accampamento con la loro disponibilità. Il grazie innanzitutto va ai francescani che ci hanno offerto un ottimo ambiente e messo in condizione che non mancasse nulla e tutto si svolgesse nel migliore dei modi. La nostra riconoscenza tutta particolare va alle suore salesie che hanno lavorato instancabilmente. Sono riuscite a creare e mantenere un clima spirituale e fraterno. Certamente non sottovalutiamo anche i loro sacrifici. Da loro abbiamo ricevuto tanti esempi di bontà, amicizia, allegria. Il grazie più grande va al Signore che si è fatto presente nel gruppo. Suor Liduina ci assiste dal cielo. Movimento giovanile “B. Liduina”

Alcuni pensieri

San Francesco di Sales

Continuiamo solo a lavorare bene, sapendo che non c’è terreno tanto ingrato che l’amore del coltivatore non possa rendere fecondo.

Papa Francesco

Portiamo nel cuore il sorriso e doniamolo a quanti incontriamo nel nostro cammino.

Santa Giovanna di Chantal

Dio sia la vostra forza, la vostra pace e la vostra consolazione.