Suore di San Francesco di Sales - Salesie

DIO PADRE SORPRENDE CON LA SUA DINAMICA AMOROSA

DIO PADRE SORPRENDE CON LA SUA DINAMICA AMOROSA

L’entità salesia argentina ha trascorso giorni pieni di grazia, di presenza del Signore e di gioiosa fraternità. Il giorno 23 gennaio è arrivata dall’Italia suor Carmelina, Vicaria generale, per vivere un periodo di tempo con noi e condividere le vacanze annuali. Abbiamo avuto subito un avvenimento inconsueto: la partecipazione alla S. Messa in onore di San Francesco di Sales

DIO PADRE SORPRENDE CON LA SUA DINAMICA AMOROSA

L’entità salesia argentina ha trascorso giorni pieni di grazia, di presenza del Signore e di gioiosa fraternità. Il giorno 23 gennaio è arrivata dall’Italia suor Carmelina, Vicaria generale, per vivere un periodo di tempo con noi e condividere le vacanze annuali. Abbiamo avuto subito un avvenimento inconsueto: la partecipazione alla S. Messa in onore di San Francesco di Sales, trasmessa per radio, dalla nostra cappella in Cordoba. Per noi è una solennità perchè il Santo è nostro Patrono. La S. Messa è stata celebrata dal nostro carissimo Vescovo. Sono stati momenti forti, di preghiera intensa con la gioia di poter pensare che eravamo uniti a tante persone sconosciute che, attraverso la radio, onoravano il Signore e San Francesco di Sales, santo molto conosciuto in questa zona dell’Argentina. Il giorno dopo, 24 gennaio, abbiamo festeggiato solennemente il santo salesio. Ci siamo incontrate con un folto gruppo di laici che simpatizzano per la spiritualità di San Francesco di Sales e quindi per noi salesie. Abbiamo vissuto momenti belli di comunione nella preghiera eucaristica e dopo ci siamo ritrovati gioiosamente insieme per ricrearci con un rinfresco! Nei giorni seguenti era già stato programmato di andare a Cabana, un luogo di collina circondato da tanto verde, silenzioso e ameno dove trascorrere i giorni degli esercizi spirituali. Siamo state avvolte da un silenzio profondo che ha favorito il raccoglimento, l’approfondimento della Parola di Dio, la preghiera. Sono stati momenti di grande ricchezza interiore e di rendimento di grazie al Signore in preparazione alla rinnovazione dei voti delle sorelle juniores. Sono seguite importanti giornate di aggiornamento per tutto il gruppo con il tema attuale: “Diamo uno sguardo alla realtà”. I problemi e le situazioni vigenti sono molti e complessi, non si possono risolvere solo perché si conoscono, ma almeno la nostra mente si apre a prospettive più ampie da prendere in considerazione. Il corso è stato realizzato con nuove dinamiche e ha entusiasmato. Un momento importante per noi, è stato lo spazio dato alla riflessione sul prossimo Capitolo Generale che coinvolge tutta la Congregazione. C’è stato impegno personale e responsabile sulla scelta delle candidate al Capitolo le quali rappresenteranno la nostra entità salesia argentina. Nei giorni seguenti abbiamo avuto in casa tanta aria di festa e di allegria che ha coinvolto la Chiesa argentina con i suoi fedeli laici. Le celebrazioni delle professioni, temporanea e perpetua, si sono svolte nella parrocchia; presiedeva l’Arcivescovo di Cordoba con numeroso clero. Il Signore ha voluto completare la nostra interiore commozione dando la notizia strabiliante a suor Adriana, neoprofessa, di essere stata scelta come missionaria in Brasile. Si può piangere di gioia, e questo è avvenuto: i disegni imperscrutabili del Signore sono tanti e sorprendenti e spesso uniscono lo stupore alla realizzazione delle nostre speranze. Semi di speranza nel futuro sono stati sparsi nel buon terreno della Congregazione con l’accoglienza fra di noi di due giovani argentine Laura e Daniela che hanno chiesto di iniziare il postulandato . Pregheremo per loro affinché lo Spirito le illumini per rispondere pienamente alla chiamata del Signore. Questo elenco di notizie speriamo non sia vano e ancor meno sterile. Abbiamo cercato di coinvolgere nella nostra vita quanti leggono con piacere la nostra rivista perché nella vicendevole preghiera viviamo in unità, nell’amore per Gesù, unico Sposo. Un grazie particolare lo rivolgiamo a suor Carmelina. È stata per tutte segno di unità e di comunione fraterna. suor Luigina Babolin

Alcuni pensieri

San Francesco di Sales

Continuiamo solo a lavorare bene, sapendo che non c’è terreno tanto ingrato che l’amore del coltivatore non possa rendere fecondo.

Papa Francesco

Portiamo nel cuore il sorriso e doniamolo a quanti incontriamo nel nostro cammino.

Santa Giovanna di Chantal

Dio sia la vostra forza, la vostra pace e la vostra consolazione.