Maria, modello di Comunione

20190421 190712

Maria è la Madre del bell’Amore, la più amabile, la più amante e la più amata. Il suo cuore rimane perpetuamente infiammato dell’amore ricevuto dal Figlio. (S. Francesco di Sales) Dopo il suo sì all’angelo, si mette subito al servizio del suo prossimo presso la cugina Elisabetta e ciò la fa esultare: “Magnificat anima mea Dominum…”. Questo sì alla chiamata di Dio e al servizio del prossimo, resta la fonte della gioia cristiana, anche se la dolcezza e la libertà che ne scaturiscono, portano con sé il sapore del sacrificio. Da lei possiamo apprendere l’ininterrotta sequela Christi e l’atteggiamento di ascolto e di accoglienza della sua Parola nel vissuto quotidiano. Le affidiamo la nostra sequela, l’impegno di crescere nella comunione con Dio e di tessere relazioni significative potenziando atteggiamenti di dialogo, di solidarietà e di condivisione. Sull’esempio del Fondatore don Domenico Leonati che mette la sua sorte eterna nelle mani della santissima Trinità, onoriamo Maria con la recita del rosario e guardiamo a Lei che risplende nella piena comunione con le persone della Trinità: Figlia prediletta del Padre, Madre del Figlio, Tempio dello Spirito santo.

Alcuni pensieri

San Francesco di Sales

Continuiamo solo a lavorare bene, sapendo che non c’è terreno tanto ingrato che l’amore del coltivatore non possa rendere fecondo.

Papa Francesco

Portiamo nel cuore il sorriso e doniamolo a quanti incontriamo nel nostro cammino.

Santa Giovanna di Chantal

Dio sia la vostra forza, la vostra pace e la vostra consolazione.