IL PRIMO VESCOVO AFRO-ECUATORIANO

Vogliamo farvi partecipi di una grazia grande cha ha vissuto la Chiesa dell’ Ecuador alcuni mesi fa, quando in una solennissima cerimonia veniva consacrato il primo vescovo afroecuatoriano. Questo giovane Monsignor è proprio della regione dell’ Imbabura, dove operiamo noi salesie nella missione, nell’educazione, nell’attività apostolica e sanitaria. È un dono di Dio Mons. Iván Minda, nato in una umile e numerosa famiglia di Apuela ma ricca di fede. Era già un giovane maturo quando un sacerdote scoprì in lui la vocazione e le doti per essere un santo ministro di Dio e lo aiutò spiritualmente e materialmente a realizzare il suo sogno.

Leggi tutto

“ESSERE FAMIGLIA E CONDIVIDERLO CON TUTTI”

La presenza delle suore durante questi anni ha lasciato un segno nelle diverse comunità cristiane, lontane dalla città, alcune raggiungibili solo a cavallo, dove il lavoro è duro e il commercio dei prodotti assai difficile e impegnativo, scarse quindi le risorse economiche. La presenza delle salesie è molto significativa soprattutto nelle famiglie, poiché ogni persona riconosce nella religiosa un raggio della Divina Presenza e il dono soprannaturale che esprime nella donazione totale a Dio: Egli continua a chiamare per la costruzione del Regno. Sentirci coinvolte in questo grande progetto ci spinge a vivere con gioia la consacrazione. In Intag, contempliamo l’unica e profonda motivazione che diede origine a questo evento di grazia che è la “Fondazione” da parte delle Salesie e che ora celebriamo con immenso entusiasmo e gratitudine. La comunità salesia assieme ai diversi sacerdoti che si sono alternati nell’attività apostolica, è stata una pioniera in questa zona.

Leggi tutto

Alcuni pensieri

San Francesco di Sales

Continuiamo solo a lavorare bene, sapendo che non c’è terreno tanto ingrato che l’amore del coltivatore non possa rendere fecondo.

Papa Francesco

Portiamo nel cuore il sorriso e doniamolo a quanti incontriamo nel nostro cammino.

Santa Giovanna di Chantal

Dio sia la vostra forza, la vostra pace e la vostra consolazione.